Verona, da targhe evasa Tassa soggiorno

Un'evasione della tassa di soggiorno pari a 200 mila euro è stata scoperta a Verona attraverso i controlli incrociati sulle targhe dei clienti inserite dalle strutture extralberghiere per l'accesso alla Ztl. Il mancato versamento è emerso a carico di 25 strutture tra bed and breakfast e locazioni turistiche del centro storico. Dalle verifiche, portate avanti negli ultimi tre mesi dal Nucleo di Polizia Amministrativa della Polizia Municipale, insieme al Settore Tributi, è risultato infatti che alcune strutture extralberghiere dislocate nel centro storico della città scaligera, pur avendo registrato regolarmente le targhe dei clienti non avrebbero poi effettuato il corrispettivo versamento della tassa prevista dal Regolamento comunale, dall'ultimo trimestre del 2013 al primo semestre del 2016. I controlli effettuati hanno portato alla notifica di sanzioni amministrative per 11.500 euro. Le 25 strutture sono state segnalate all'Agenzia delle Entrate per ulteriori accertamenti. (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bagnolo San Vito

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...